Premio Giornalistico “Salvatore Gioiello”

Un premio creato nel 2010 intitolato al giornalista, nostro socio e destinato a premiare grandi giornalisti dello sport


Dal 2010 il Panathlon Club Forlì ha istituito il Premio “Salvatore Gioiello”, un premio  intitolato al grande giornalista scomparso il 4 ottobre 2009, socio del nostro Club.

 Chi era SALVATORE GIOIELLO

Nato a Venezia nel 1928, Gioiello è venuto a Forlì quando aveva appena un anno e in questa città ha trascorso tutta la sua vita, impiegandosi dapprima come aiuto conservatore al Pra (Pubblico registro automobilistico) fino al 1977. Poi, per una decina d’anni fu collaboratore e quindi redattore part-time al Resto del Carlino di Cesena. Questo giornale segnò profondamente la sua vita, perché dopo Cesena, non è mancata la sua fattiva collaborazione con la redazione forlivese del Carlino.

Amava la comunicazione mediatica, tanto che nel 1969, a 41 anni, si era iscritto all’università di Urbino per seguire il corso di laurea in giornalismo. Fu per lui un momento faticoso, perché studiava e lavorava contemporaneamente. Il tutto fino alla meritata laurea.

Il piacere di studiare ed indagare sulla storia romagnola lo spinse a scrivere alcuni volumi sul tema. Fra questi ‘Usfadè’ (con Lieto Zambelli), ‘Né pochi, né timidi’ (insieme a Zambelli e Grifoni) e ‘Amarcörd, piò ‘d quarant’én fa.’ (ancora con Zambelli). Molti suoi libri riguardavano il movimento cattolico democratico forlivese e dichiaravano il suo impegno di uomo di fede e amante della giustizia sociale. L’ultimo suo impegno letterario fu la traduzione di un libro di poesie dialettali.

La sua bontà e dedizione agli altri si espresse anche nel volontariato: per circa 25 anni fu addetto stampa nello Ior (Ist. Oncologico Romagnolo).Libro_Gioiello_40Anni_Copertina

16 dicembre 1999: per la Celebrazione del Quarantennale di fondazione del Panathlon Club Forlì, Salvatore Gioiello scrive il libro  “Quant’acqua sotto i ponti…”, quaranta anni di storia della nostra società, dello sport nazionale e di quello locale, con la collaborazione di Lieto Zambelli.

Salvatore Gioiello si è spento il 4 ottobre 2009, all’età di 81 anni al termine di una lunga malattia.

I PREMIATI

Il Premio  si pone l’obbiettivo di premiare grandi giornalisti sportivi italiani. La scelta dei premiati viene fatta da una commissione interna al Panathlon Club Forlì. È giunto nel 2017 alla 8a edizione:

  1. Alfredo Provenzali nel 2010,
  2. Marino Bartoletti nel 2011,
  3. Mario Mattioli nel 2012
  4. Angelo Zomegnan nel 2013,
  5. Leo Turrini nel 2014.
  6. Matteo Marani nel 2015.
  7. Davide De Zan nel 2016.
  8. Flavio Tranquillo nel 2017.
  9. Alberto Cerruti nel 2018.

Per ciascuno dei giornalisti premiati si può leggere la biografia ed il racconto della serata della premiazione, cliccando sul link corrispondente.